Una Storia che parte da lontano…

La prima manifattura di porcellana realizzata in Italia di cui si hanno tracce e riferimenti storici è quella di Giovanni Vezzi il quale iniziò nel 1720 la propria produzione nella città di Venezia.Immagine1

Fu grazie a Christopher Conrad Hunger, collaboratore di Bottger (scopritore del segreto di Meissen), che il segreto della fabbricazione della porcellana europea, giunse nella splendida cornice della Venezia del 700.

Durante l’attività (interrotta improvvisamente nel 1727), la produzione raggiunge un eccezionale livello qualitativo: la porcellana di Venezia ha infatti una pasta dura, traslucida e pura, assolutamnente simile a quella delle celebratissime manifatture tedesche.

In più, la qualità eccezionalmente fantasiosa dei decori fa degli oggetti realizzati, autentici capolavori della produzione europea.

Sono queste le essenze che sono state riscoperte: l’eleganza squisitamente italiana e il gusto nell’art de la table.